Blueart promotion's Blog

Articoli & Pubblicazioni

“Piano Verticale” – La recensione di Adriano Ghirardo su “The Mellophonium Online”

“Piano Verticale” – La recensione di Adriano Ghirardo su “The Mellophonium Online”

Antonio Fresa, quarantaseienne pianista napoletano, rientra a pieno titolo fra i musicisti che, nonostante premi e riconoscimenti di critica, faticano ad essere conosciuti al di fuori della ristretta cerchia di appassionati. Ed è difficile capirne le ragioni in quanto la sua musica è fruibile e lontana dagli sperimentalismi che rendono ardua l’affermazione di molti colleghiLeggi di più a riguardo“Piano Verticale” – La recensione di Adriano Ghirardo su “The Mellophonium Online”[…]

EMANUELE SARTORIS E MASSIMILIANO GÉNOT – “INTORNO AL TOTENTANZ”

EMANUELE SARTORIS E MASSIMILIANO GÉNOT – “INTORNO AL TOTENTANZ”

Rilettura in chiave crossover dell’opera di Franz Liszt Articolo pubblicato su Roma in Jazz (http://www.romainjazz.it/index.php/live-report/607-emanuele-sartoris-e-massimiliano-genot-intorno-al-totentanz-rilettura-in-chiave-crossover-bologna-20-10-2019) E’ curioso e allo stesso tempo interessante constatare che la fondazione Liszt di Bologna, per l’apertura della sua stagione concertistica, abbia commissionato ad un pianista di estrazione classica ma “assiduo frequentatore” della musica Jazz questo prestigioso evento concertistico, ed EmanueleLeggi di più a riguardoEMANUELE SARTORIS E MASSIMILIANO GÉNOT – “INTORNO AL TOTENTANZ”[…]

“Piano Verticale” il disco di Antonio Fresa – La recensione di Fabrizio Ciccarelli su Roma in Jazz

“Piano Verticale” il disco di Antonio Fresa – La recensione di Fabrizio Ciccarelli su Roma in Jazz

Sottili ondate di emozioni per questo nuovo album del pianista e compositore Antonio Fresa, Piano Verticale, una performance che non permette distrazioni a chi ascolta poiché il suo modo d’intendere la classica contemporanea (e mi permetto l’ardita definizione) è densa di tanti istanti multiformi e variabili stilistiche, tenute assieme da un modus operandi estremamente fluente,Leggi di più a riguardo“Piano Verticale” il disco di Antonio Fresa – La recensione di Fabrizio Ciccarelli su Roma in Jazz[…]

Su “Roma in Jazz” la recensione di Fabrizio Ciccarelli del nuovo album dei Gatos do mar: “La Sindrome di Wanderlust”

Su “Roma in Jazz” la recensione di Fabrizio Ciccarelli del nuovo album dei Gatos do mar: “La Sindrome di Wanderlust”

“Non basta ideare belle storie, bisogna anche saperle raccontare. E, se sono in musica, meglio ancora se a narrarle sono idee nuove: Gatos do mar, tre artisti nel trinomio assoluto voce-arpa-percussioni in una Pangea che sa d’evocazione e di plurilinguismo, sia nei testi cantati che nella sintassi degli arrangiamenti …” (continua) http://www.romainjazz.it/index.php/recensioni/590-gatos-do-mar-la-sindrome-di-wanderlust